Nov 022012
 

Sollecitato da quanto riportato dagli organi di stampa, sensibilizzato da note informative di fonte sindacale, il collegio docenti ha discusso, durante il plenum di lunedì 25 ottobre 2012, delle previste modifiche che il Consiglio di stato intende adottare in relazione a stipendi e regime pensionistico del personale pubblico.

Dalla discussione sono emersi tre aspetti che, quale presidente del plenum, intendo trasmettere:

• Sorprende, in primo luogo, la tempistica sempre molto stretta con la quale vengono prese e rese pubbliche decisioni “impopolari”. Si pensi, a tal proposito, alla modalità con la quale sono state gestite la questione mensa per tutti ed il nuovo piano orario per la 3. Media ( ora di classe settimanale a scapito dell’ inglese)

• Il nuovo taglio del 2% sui salari dei dipendenti pubblici, previsto a partire dal 1. gennaio 2013 e valido per alcuni anni, in forma e modalità non ancora chiarite dal Governo, andrà a cumularsi con il peggioramento delle condizioni pensionistiche dei dipendenti dello Stato, stabilito dal nuovo piano della Cassa Pensioni con decorrenza 1. gennaio 2013.

• Il taglio del 2% sui salari dei docenti è ancor meno giustificabile, in quanto non sono state minimamente attuate le promesse fatte in campagna elettorale per migliorare le condizioni di lavoro e di apprendimento, come per esempio avere meno allievi per classe.

• Il Plenum invita, inoltre, il Consiglio di Stato a tener conto delle tante iniziative, anche extrascolastiche, promosse da docenti ed educatori a titolo puramente gratuito. Purtroppo la visibilità e la valenza positiva di tali iniziative rimangono circoscritte solo al ristretto ambito del mondo della scuola.

Fatte queste considerazioni il collegio docenti ha deciso, all’ unanimità, di prendere posizione contro le riforme salariali e pensionistiche che il Consiglio di Stato ha in cantiere ed invita lo stesso a rivedere le proprie strategie di risanamento, non imponendole soltanto, ma sviluppandole attraverso la formula della concertazione.

Il collegio docenti
della scuola media
Cadenazzo – Vira

Il presidente

Spiacenti, i commenti sono chiusi.