Ott 252012
 

Lo scorso 23 ottobre il collegio docenti di Giubiasco si è riunito in un’assemblea straordinaria per discutere delle misure di risparmio recentemente proposte dall’autorità cantonale.

Tutto il plenum prende atto con profonda delusione e rammarico di quanto previsto nel messaggio 6666 (Preventivo 2013) ed è concorde nel sottolineare, una volta di più, come i compiti del docente si stiano sempre più aggravando, considerato il ruolo educativo che siamo chiamati quotidianamente a compiere e ciò senza che l’autorità politica abbia mai preso delle iniziative concrete per rendere attenta di quest’aspetto l’opinione pubblica o abbia in qualche modo riconosciuto, se non a parole, questi mutamenti nella nostra professione.

Infine il collegio docenti di Giubiasco invita il Movimento della scuola a coordinare a livello cantonale una giornata d’azione e accetterà le iniziative sindacali, anche quelle drastiche come l’eventuale sciopero indetto per il 5 dicembre.

 

Spiacenti, i commenti sono chiusi.